VerdanaVerdana
Gen 31, 2010 - Corrispondenze    No Comments

Mesi – Febbraio

 Febbraio

Secondo mese del calendario Gregoriano, terzo appartenente alla stagione invernale, considerato, ai tempi dei romani, l’ultimo mese dell’anno e dedicato quindi alla “pulizia”, fisica e spirituale, di case, proprietà e persone. Sebbene sia il mese più breve dell’anno, in epoca romana, dov’era conosciuto come “mensis februarius”, risultava essere il mese più ricco di tradizioni e festeggiamenti.

Il mese di febbraio si apriva infatti alle calende con i riti della Februatio (purificazione) chiamati anche Februa da cui il mese prende il nome (“februo”: purificare), in onore della Dea Iunio Februata, seguiti dagli Amburbium. Entrambe le celebrazioni altro non erano che processioni, durante le quali le ragazze romane trasportavano lumi benedetti attorno alle mura e lungo le strade romane con lo scopo di illuminare e purificare la città ed i suoi abitanti e di ringraziare le divinità per gli aiuti ricevuti. Al termine di queste celebrazioni (avi della Candelora) i riti proseguivano con i Parentalia (13 di febbraio) giorni commemorativi dei propri defunti, celebrati con fiori, pasti e preghiere.

Alle idi avevano invece luogo i Lupercalia in onore del Dio Fauno Lupercus che, attraverso varie ritualistiche, avevano lo scopo di favorire la fecondità dei corpi purificati. Una di queste usanze prevedeva che 2 giovani patrizi corressero e “frustassero” i passanti servendosi di corde di pelle ricavate da una capra precedentemente consacrata ed immolata dai luperci. Il tocco di queste corde aveva, secondo l’usanza, il potere di concedere la fertilità.

La tradizione si è tramandata ai nostri giorni nella ricorrenza di S.Valentino, istituita nel 496 d.c. quando Papa Gelasio I proibì le celebrazioni sostituendo il culto di Giunone Februata con quello della Vergine Maria ed i Lupercalia con la festa in memoria del martire di Terni.

Ai Lupercalia seguivano i Quirinalia verso il 17/18 del mese, in onore del Dio Quirinio, divinità della pace, dell’artigianato, dell’agricoltura ed del commercio per concludere poi il mese (attorno al 23/26 di febbraio) con le cerimonie in onore del Dio Terminio che presiedeva i confini delle proprietà e della città (fu in seguito associato a Giove)

Nella Grecia antica, iniziavano a febbraio le cerimonie dei misteri Eleusini minori. Il primo di Febbraio veniva dunque dedicato alla celebrazione di Demetra, Persefone, Cerere e Proserpina.

Ai giorni nostri si svolge in Giappone ogni anno verso l’inizio di febbraio (in 6, 7 del mese) un’antica tradizione in onore degli spiriti dell’acqua, simbolo della vita. Altari vengono eretti all’interno di capanne per permettere alle persone di recarvisi con doni e offerte o semplicemente pregare. Mentre in Cina hanno luogo in questi giorni i Li Chum (le celebrazioni per attirare prosperità nel nuovo anno) e la Festa delle Stelle (108 lanterne vengono accese su un altare sacro in onore delle stelle che influenzano il destino del genere umano)

Altre cerimonie ai giorni nostri con svolgimento nel mese di febbraio sono ad esempio la Purificazione delle Gole (3 febbraio) così come il tradizionale pellegrinaggio al santuario della Madonna di Lourdes per immergersi nelle acque curative (11 febbraio).

Pietra: Ametista

Divinità: Aradia, Brigit, Giunone Februata, tutte le divinità femminili nell’aspetto di Fanciulla

Segni: Acquario e Pesci

Fiori: Violetta, Primula

____________________ 

Date “pagane” da ricordare:

– 1385: Il re di Lituania Jogaila sceglie di farsi battezzare e da inizio alla lotta all’ultimo paganesimo rimasto in Europa

– 1663: Nasce a Boston, Massachusetts l’ecclesiastico Cotton Mather i cui scritti e sermoni contro la pratica della Vecchia Religione contribuirono a scatenare l’isteria di massa e la successiva caccia alle streghe che coinvolse gli abitanti di Salem nel 1692. Mather morì a Boston nel 1728.

– 1692: Il 29 Febbraio due ragazzine del Massachusetts, Ann Putnam ed Abigail Williams, accusarono 3 compaesane di stregoneria dando inizio ai primi arresti della famosa vicenda di Salem.

– 1861: Il 27 febbraio nasce a Kraljevic il famoso chiaroveggente e filosofo Rudolf Steiner che nel 1913 fondò la sua scuola di ricerce esoteriche.

– 1882: Il 20 febbraio nasce a Londra, in Inghilterra, la Society for Psychical Research, una società leeder nello studio dei fenomeni paranormali e soprannaturali.

– 1917: A Stoke-On-Trent in Inghilterra, nasce il 22 Febbraio Sybil Leek, una moderna strega, astrologa e scrittrice di grande successo. Morì il 26 ottobre del 1982 a Melbourne, Florida.

____________________ 

Calendario:

1 Febbraio: Festa di Brigit, Vigilia della Candelora

2 Febbraio: Imbolc, Candelora

6 Febbraio: Festa di Dioniso

7 Febbraio: Giorno della Luna

14 Febbraio: Festa degli Innamorati

18 Febbraio: Giorno del Frassino, inizia il mese celtico Nion

19 Febbraio: nascita di Minerva, il sole entra (approssimativamente) nella costellazione dei Pesci, segno d’acqua governato da Nettuno. E’ anche il giorno sacro a Nammu e Nina.

24 Febbraio: Giorno Pagano Europeo della Memoria

26 Febbraio: Notte del Pentacolo

27 Febbraio: Festa di Marte

28 Febbraio: Giorno di Cerere e Demetra

                  Luna Immacolata (17.38)

____________________ 

Idee:

– preparate un cesto di fiori gialli e lasciatelo come offerta a Brigit presso un pozzo, un laghetto, un corso d’acqua.

– in occasione del Giorno Pagano Europeo della Memoria, accendete un lume, simbolo del fuoco sacro che continua ad ardere in voi e nel mondo e prendetevi un po’ di tempo per riflettere sulle nostre origini pagane, sulla storia e gli eventi che ci hanno portati fino a questi giorni.

– il 26 febbraio bruciate una parte delle decorazioni di Yule all’interno del vostro calderone (ovviamente non l’albero di plastica..). Rimescolate le ceneri con il dito indice e tracciate un pentagramma sulla vostra fronte come simbolo della vostra dedicazione alla stregoneria.

Gen 29, 2010 - Attualità    No Comments

Alziamo la Voce!

Giornali e telegiornali hanno iniziato a parlarne oggi tantè che speravo davvero in belle notizie ma .. ennesimo scempio .. e a noi non resta che continuare a sbattere i piedi, con più forza, perchè qualcuno prima o poi sia costretto ad ascoltare tutti i nostri NO!

Vi lascio il link per il blog “Cacciatori Brava Gente” dove potete lasciare commenti, sostenere la causa e leggere i voti dei nostri Senatori

 _________________________________________

Da: http://cacciastop.wordpress.com/2010/01/27/caccia-appello-a-berlusconi-ferma-la-strage/

Appello di 100 associazioni da tutta Italia al Presidente del Consiglio. ADERISCI ANCHE TU:  FACENDOLO GIRARE E…SCRIVENDO COSA NE PENSI!

“Cancellare l’articolo 38 dalla Legge Comunitaria. E’ un inganno all’Europa e ai cittadini italiani e il via libera ad nuovo assalto agli animali”.

“Ci rivolgiamo a lei, Signor Presidente, perché intervenga immediatamente e impedisca l’approvazione dell’articolo 38 della Legge Comunitaria, oggi in aula al Senato. Un articolo ingannevole, che traveste da risposta alle richieste europee un’inaccettabile concessione a caccia selvaggia”.

E’ l’appello urgentissimo che oltre 100 associazioni ambientaliste, animaliste, civiche, culturali, sociali, di cittadini, consumatori fotografi, escursionisti eccetera rivolgono stamattina al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a poche ore dal voto in aula del senato della Legge Comunitaria.
Una valanga di adesioni che non si ferma.

“L’articolo 38, tra le altre cose, prevede la cancellazione degli attuali limiti massimi della stagione venatoria e dunque permetterà, se approvato, l’estensione della caccia anche oltre i già lunghi 5 mesi attuali, con l’ennesima strage di animali selvatici, di uccelli migratori, di cuccioli ancora alle dipendenze dei genitori, ma anche la presa in giro dei cittadini italiani che dovranno tollerare la presenza e i fucili dei cacciatori nei propri terreni per un periodo ancor più lungo di quanto non lo sia già oggi.

Il paradosso, Signor Presidente, è che tutto ciò avviene in risposta ad una durissima procedura di infrazione europea che contesta all’Italia di concedere troppe deroghe e di non prevedere il divieto assoluto di caccia nei periodi di dipendenza e migrazione degli uccelli. In sostanza, ci contesta di cacciare troppo e male. Bene: qual è invece la risposta che darà oggi il Governo? Quella di aumentare la caccia. Quella di concedere più deroghe e una più lunga stagione venatoria.

E tutto questo si consumerà nel 2010, in apertura dell’anno internazionale della natura e della biodiversità, con il primo provvedimento del Governo e dello Stato italiano che sarà una riduzione delle tutele per la biodiversità e il via libera ad un nuovo assalto alla natura.

Le chiediamo dunque, Signor Presidente, di intervenire in prima persona sul suo Governo e in particolare sul Ministro Ronchi, chiedendo la cancellazione dell’articolo 38, ed evitando questo vero e proprio inganno per quel 90% di italiani che sono fortemente contrari ad ogni ulteriore concessione alla caccia e anzi chiedono più tutele e più rispetto per gli animali, la natura, la tranquillità dei cittadini”.

Gen 28, 2010 - Attualità    No Comments

Io dico NO!

Da: http://cacciastop.wordpress.com/

“Vergogna: la caccia no limits passa al Senatogheppio-small.jpg

“Solo qualche giorno fa le Nazioni Unite hanno inaugurato l’anno internazionale della biodiversità e i prossimi mesi dovrebbero anche in Italia essere dedicati alla salvaguardia della natura, bene preziosissimo che perdiamo a un ritmo impressionante. – dichiara Gaetano Benedetto condirettore del WWF Italia – Il voto di oggi al Senato è tutto nel segno opposto. Alza la palla per le elezioni regionali poiché consente credibilmente di fare promesse di estensione dei calendari venatori. Questo ovviamente senza tener conto della probabile risposta dell’Ue che, come già avvenuto in passato più volte, potrà aprire procedure di infrazione nei confronti del nostro Paese. Paese  cui, come più volte abbiamo dimostrato, della caccia non importa granchè”.

Eppure la maggioranza degli italiani è contraria alla caccia. Un sondaggio commissionato a IPSOS dal WWF e altre associazioni a febbraio 2009 parlava chiaro: il 69% degli interpellati è “fortemente contrario” alla caccia, il 10% “favorevole”, “neutrale” il 21%. Del resto nel Paese i cacciatori rappresentano uno sparuto gruppo e il loro numero si è più che dimezzato dagli anni ’70 passando da 1.800.000 a meno di 800.000. Sparuto ma ormai dotato di armi hi-tech come fucili semiautomatici, puntatori laser, ricetrasmittenti, mimetiche e in qualche caso, come denunciato dalle guardie venatorie del WWF, anche kalashnikov.

E’ sufficiente un giro in rete per capire quanto ampio e ormai totalmente bipartisan sia il fronte del no alle doppiette: petizioni, blog, raccolte firme, moltiplicazione di appelli sui social network. Continuate a scriverci, la battaglia continua e il WWF non si ferma qui.”

_________

Non stare semplicemente a guardare mentre distruggono senza pensarci la terra fresca su cui camminiamo..

Gen 23, 2010 - Aylwyn    4 Comments

Un velo di vuoto..

E’ di nuovo bastato un sogno per svegliarmi con le guance umide .. Se nel fragore del giorno e nell’accavallarsi degli impegni erigi attorno ai pensieri un’armatura indistruttibile, il tuo gioco di strafottenza crolla esanime nell’incoscienza della notte …

E’ stata un’interminabile corsa a cui volevo sottrarmi per risparmiare a me stessa un ennesimo dolore … ma nel rinchiudermi nel silenzio il vuoto si è fatto via via più profondo e ho dovuto smettere di legarmi, seguire le mie gambe nel tentativo di raggiungerti.. Ho sceso le scale di corsa, osservato la strada scivolare sotto i miei piedi, il fiato venir meno e l’accrescere del timore di non arrivare in tempo, consapevole che non ce n’era più.. Che non ce n’è mai stato..

E poi tu … far capolino dalla porta di casa, elegante come in un giorno di festa, strofinandoti le mani l’una con l’altra, in attesa di partire … ed io ad osservarti, non più bambina, non più spaventata dalla malattia intravista nei solchi delle tue guance scarne e negli occhi affaticati.. Lo sapevo che saresti rimasto per poco .. Lo sapevo che volevi solo salutare … che avrei dovuto sorridere ed esser forte, di nuovo, e dimostrarti che la bambina che hai tanto protetto ha finalmente lasciato spazio alla donna che ho per anni nutrito dentro… E invece non ce l’ho fatta.. Non ce l’ho fatta ad esser adulta, non ce l’ho fatta a sorridere, proprio come allora non riuscii a salutarti .. per non mostrare il dolore che mi divorava dentro..

E questa volta che avrei voluto raccontarti di questi 10 anni di brutta vita, di tutte le ingiustizie da quando te ne sei andato, dei soldi che mancano, le malattie che arrivano, del vuoto che abbiamo tutti un po’ dentro, l’unica cosa che sono riuscita a fare è stato lasciar scivolare la maschera dal volto e riversare sulla tua spalla tutto il dolore che ho tanto respinto in fondo allo stomaco … che ora così libero sembra non volermi lasciar tregua … mi manchi, come il sole in questo gennaio troppo freddo..

Gen 22, 2010 - Aylwyn    1 Comment

Una pagana tra i crociati!

Mi sento un po’ suor Germana oggi, vuoi per i guanti da giardiniere, per l’ennesima tisana al finocchio, per le radici che a forza di star seduta stan nascendo dalla mia spina dorsale avvinghiandosi alla sedia o forse per la benedizione santissima ricevuta in ufficio … che poi dai, diciamocelo, una purificazione dell’azienda, di venerdì, alle 5 del pomeriggio, in luna crescente, con due spruzzi d’acqua per una stanza abnorme, rivolto a sud, senza incenso e nemmeno una candela.. e credi ti sia venuto bene bene? Sarà che son pignola ma almeno un giretto in senso antiorario io l’avrei fatto! tralasciando che avrei cambiato giorno, ora, settimana, posizione .. Ma si, ma si, va bene lo stesso, conta il pensiero e l‘intento dai, la convinzione.

Eravamo anche tutti carini carini in cerchio, stavo per saltare a piedi pari in mezzo alla stanza ed invocare l’est ma poi mi sono trattenuta.. non volevo strafare, stava andando così bene da solo, era così ben preparato..

Mi son messa tranquilla in un angolo pronta a recitare tutte le mammasantissime preghiere di rito; attentissima! Concentratissima! Convinta anche! Perché tanto, che sia un dio o che sia l’altro l’importante e’ che interceda! 3, 2, 1… Due occhi sbarrati, tutti bravissimi e a tempo e io… mi sono persa! A bocca spalancata e incapace di distogliere lo sguardo da tutto quel gruppetto perfettamente coordinato, ritmico, dal tono grave e solenne, come all’opera.. E una vocina nel cervello che ripeteva “adesso ti licenzia, adesso ti licenzia, adesso ti licenzia“ perché mi ha visto, il pio capo.. me piccola, brutta, nera, in un angolo, eretica, bassa e che non sa le preghiere!!!

Niente da fare, tanta buona volontà sfumata in nulla.

Non me ne vogliano i cowan se appaio un po’ blasfema, ma assicuro la scena fosse realmente comica (perlomeno nella mia metà di stanza!)

Gen 19, 2010 - Aylwyn    No Comments

Osserva..

Non è ancora tempo.. non di sbocciare, tantomeno di uscire alla luce del sole.. C’è un tempo per ogni cosa; per sorridere, piangere, mangiare e dormire.. C’è un tempo per imparare e un tempo per crescere.. Nessuno di questi è ancora il mio tempo.. Avrei voluto risplendere, cogliere lo scintillio della creatività e aspettare che la sorpresa o la piacevolezza facessero il suo corso.. Ma non è sorta alcuna nuova nuvola all’orizzonte.. Non ci sono fate che saltellano sui petali, né porte che si spalancano dietro i sorrisi.. Ci sono solo bocche e finestre aperte su albe memorabili.. Niente di tangibile o misurabile, solo fotografie di momenti, che si susseguono e rincorrono, che non si legano un con l’altro ma giocano ad afferrarsi da troppo lontano.. Rami che crescono per infastidire il cielo e stelle che si beffano della loro lontananza smisurata..

Studiare come costruire una storia di cristalli, come arrangiare melodie per sordi, ricercare la scintilla che ti rende speciale, per finire infondo ad essere semplicemente normale..

E’ una guerra ad urli muti, strozzati, senza valore se non per chi si sforza di farli uscire.. Sono onde che si inzuppano nella sabbia.. Creando un alone destinato a durare pochi secondi.. Non è ancora il tempo di creare germogli.. non ci son fiori ad accoglier le zampette di piccole api e tutto nasce e sfuma come bolle di sapone.. Ne resta solo la leggerezza di un bimbo che gioca ad osservarle …

 

Gen 17, 2010 - Aylwyn    4 Comments

Ribelliamoci!

Ci sono ingiustizie che non si possono evitare, per tutto il resto c’è il giappo!

E dopo mesi di astinenza era necessario, doveroso, obbligatorio fiondarsi a far scorta annuale del tanto agognato piatto. Niente scuse, solo barche e quintali di pesce crudo su riso molliccio. In meno di un’ora stava inevitabilmente per uscirmi anche dalle orecchie.. Tutto quel povero pesce in preda a ribellione nuota tutt’ora felice nei meandri del mio stomaco, arenandosi di tanto in tanto su qualche fetta d’ananas che galleggia qua e là sulle onde dei litri d’acqua ingurgitati e, nulla può quest‘oggi la forza indiscussa della digestiva tisana al finocchio.. E mentre cercavo, armata di bacchette, di rianimare il povero pesciolino lì affettato e disteso su una barca come a farsi beffa del suo crudele destino, questi sospirava e sembrava ancora vivo … o quasi … mi avrebbe sicuramente sorriso se soltanto il macellaio infame avesse lasciato attaccato al corpo la sua piccola testa …

Vabeh dunque, abbiamo scoperto che devo supplicare il mondo per 6 mesi prima di ottenere una buona scodella di ramen, un piatto di sushi ed un paio di maki al sesamo! Una situazione insostenibile che ha come amara conseguenza lo strafogarsi per recuperare.. Male male.

E’ ordunque (volevo usare il “quindi” ma è banale, lo conoscono tutti..) il momento di reagire. Se avessi facebook proporrei fans club del jappo-bar per tutti voi che dite NO! a chi rifiuta il pesce crudo! Che dite NO! a chi vi promette la cena fuori e poi è sempre la solita pizza! Che dite NO al cibo sano e povero di grassi!

Per crescente necessità si organizza gruppo di sostenitori pronto a riunirsi in quel-di-milano per ripristino vitamine-crude vitali!

Vi aspetto numerosi!!!

Aylwyn