VerdanaVerdana
Nov 24, 2010 - Delirio    3 Comments

Ste compagnie…

Ho trovato una cosa veramente assurda, penzolante nei documenti del pc dal lontano Febbraio 2003.

Se trovate il genio che l’ha scritto presentatemelo! E’ eccezionale!

DIARIO SEGRETO DI ARAGORN FIGLIO DI ARATHORN

Giorno 1:

Nazgul uccisi: 4. Grande!
Incontrati gli Hobbit. Camminato per quaranta miglia. Ho scuoiato e mangiato uno scoiattolo.

Ancora non Re.

Giorno 4:

Bloccato nelle montagne con gli Hobbit. Boromir e’ davvero rompiscatole.

Ancora non Re.

Giorno 6:

Orchetti uccisi: nessuno. Deludente.
Aggiornata la barbetta: sembro piu’ rude e virile. Vai cosi’!
Represso il desiderio di “incalzare” Gimli! Mi tengo in disparte.

Ancora non Re.

Giorno 10:

Triste; nessuna entrata in scena, ultimamente. Molto buio, nelle Miniere di Moria! E grossi Balrog.

Anche oggi, non sono Re.

Giorno 11:

Orchetti uccisi: 7. Yeah! Aggiornata la barbetta: sembro sciatto, yess .

Legolas potrebbe essere piu’ arrapante di me.
Mi chiedo: gli piacerei, se fossi Re?

Giorno 28:

E’ inquietante; inizio a trovare Frodo attraente! Ma ho l’impressione che, se provassi un approccio, Sam mi ucciderebbe.
E poi, i piedi pelosi fanno ammosciare.

Ancora non Re.

Giorno 30:

Lothlorien. Credo che Galadriel ci stia provando con me. Sfacciata sgualdrina.
Bella chiacchierata con Boromir. Non e’ poi così male.

Fatta una doccia. Yay!

Ma, ancora, non Re.

Giorno 32:

Orchetti uccisi: nessuno. Aggiornata la barbetta: vagamente arricciata.

Legolas m’ha detto che un’ombra e una minaccia stanno crescendo nella sua mente?!?

Penso che Legolas sia un po’ gay.

No, ancora non Re.

Giorno 33:

Orchetti uccisi: innumerevoli. Quanto son ganzo.

Boromir ucciso dagli orchetti. Che scocciatura. Anche se e’ morto virilmente fra le mie braccia, ora son certo che doveva esser gay.
Non sono ancora sicuro riguardo Gimli.

RIP Boromir.

Ancora non Re, ma almeno Boromir sembrava pensare che lo fossi. Forse
erano
le emorragie.

Giorno 34:

Frodo si dirige a Mordor. Ha detto che andava solo, ma poi ha preso Sam con se’. Perché????

Dio Mio, ma in questo film son tutti omossessuali a parte me?
A dire il vero, non sono poi manco sicuro di me stesso.

Ancora non Re, porca zozza!

____________

DIARIO SEGRETO DI LEGOLAS FIGLIO DI WEENUS

Giorno 1:

Arrivato al Concilio di Elrond. Sono il piu’ grazioso di tutti i presenti.
Accettato di accompagnare certi tappetti fino a Mordor per buttare un anello nel vulcano.

Missione molto importante – quell’anellino d’oro e’ cosi’ di cattivo gusto!

Giorno 4:

Boromir e’ cosi’ irritante. Perche’ deve portare tutto il tempo quel grosso scudo come fosse un vassoio da pranzo?
Scalato il Caradhras, ma quei pusillanimi omuncoli che non sanno camminare sulla neve insistono per scendere.
Sono decisamente il piu’ grazioso della Compagnia. Alla mia!

Giorno 6:

Qui a Moria e’ troppo scuro per spazzolarsi i capelli. Ho davvero paura che si annodino.
Gli orchetti sono così buffi.

Ancora il piu’ grazioso.

Giorno 10:

Gandalf caduto nelle ombre.
Passando alle cose importanti, penso che mi stia spuntando un brufolo sul naso.
E’ una cosa seria; i brufoli elfici tendono a restare per piu’ di 500 anni!

Ancora il piu’ grazioso, nonostante il dannato brufolo.

Giorno 11:

A Lothlorien. Sospetto che Galadriel sia piu’ graziosa di me.

Ma sono anche sicuro che ha copiato la mia messa in piega. Io usavo lo stesso look almeno 1000 anni fa – ridicola copiona!
Si e’ arrabbiata perche’ ho usato la sua fontanella-specchio per un bel bagnoschiuma.
Ho ignorato le sue proteste sul fatto che i miei capelli avevano intasato lo scarico.
Non me ne e’ mai caduto uno in 800 anni; perche’ diavolo avrebbero dovuto cominciare ora?
Sono tutt’ora di gran lunga il piu’ grazioso!

Giorno 30:

Tutto questo pagaiare nelle barche e’ un inferno per il mio look.

Aragorn sta palesemente iniziando a trovare Frodo stranamente attraente.
Tanto, Sam lo uccidera’ se solo tenta qualcosa.

Ancora il piu’ grazioso.

Giorno 33 :

Boromir si fa tentare dall’anello. E’ talmente noioso.
IO non posso certo venir tentato, dato che ho gia’ tutto quel che desidero:
– capelli perfetti e un sederino compatto come il granito.

Ho ricevuto delle lettere molto strane da qualcuno che si fa chiamare “Stacey” e vorrebbe fare cose oscene con la mia elficita’.
Fortunatamente ho la mia super-duper vista elfica, cosi’ posso scappare via se la vedo arrivare.

Giorno 35:

Boromir morto. Una morte molto disordinata, sporca e barocca. Aragorn l’ha baciato mentre spirava.
Che diamine, uno deve farsi imbottire di frecce qui, per stimolare all’azione?
Boromir era di certo MENO grazioso di me! Non capisco.
Mi sta venendo il broncio.

Frodo e’ andato verso Mordor con Sam. I piccoli omini sono cosi’ premurosi l’ uno verso l’altro; davvero carini.

Sono sicuro che Gimli ci sta provando con me. Che cosa disgustosa.
Mi arriva alla cintura, e questo al limite potrebbe essere un vantaggio, ma quelle rozze treccione e quel grosso elmetto sono talmente fuori moda.
Prevedo tempi scuri davanti a me, davvero oscuri.

___________

DIARIO SEGRETO DI BOROMIR DI GONDOR

Giorno 1:

Arrivato al Concilio di Elrond. Aragorn fa il superbo come al solito, manco fosse un Re.
Pensa di essere cosi’ grande solo perche’ ha quella briciola di sangue elfico nelle vene.

Che diamine, solo perche’ uno ha spalle larghe, muscoli saldi e torniti, un aspetto cosi’ selvatico e pelame virile non significa che…eh? Mi son distratto per un momento.

Credo d’avere acconsentito ad una qualche sorta di missione mentre ero distratto dall’enorme…rudezza di Aragorn.

Ooops.

Giorno 2:

Stupido Anello, stupida Missione, stupida Compagnia.

Giorno 3:

Frodo ha fatto cadere l’anello oggi. Io lo ho raccolto, ma Aragorn me lo ha fatto rendere.
Arrogante bastardo. Mi chiedo come si sentirebbe con il Corno di Gondor infilato dritto su per il…

Stupido Anello.

Giorno 4:

Aragorn _e’_ palesemente, stranamente attratto da Frodo.

Ha! Ha ! Ha!

Sam lo uccidera’ se solo tenta qualcosa.

Giorno 6:

Aragorn e’ ancora fissato con Frodo.
– “Boromir, dai l’anello indietro a Froooodoo.”
– “Boromir, lascia che io porti Frodo a spalle sul Caradhras.”
– “Boromir, smetti di tentare di staccare la testa a Frodo mentre dorme
cosi’ puoi prenderti l’Anello.”

Questo sfacciato favoritismo e’ cosi’ irritante.

Giorno 10:

Perche’ Aragorn non ha la fissa con me< ?

Giorno 11:

Ho tirato Frodo fuori dalle Miniere di Moria.

Mi e’ sembrato gli piacesse, per un attimo.

Spero di non star diventando un pervertito hobbifilo come zio Windermir.
Non dopo quello che successe a lui.
Eppure, Merry e Pipino sono dei cosini talmente carini.

Dimenticavo. E’ morto Gandalf.

Giorno 30:

Lothlorien. Galadriel e’ proprio una gran topa. Sono certo che sia attratta dalla mia rude e un po’ sudicia mascolinita’.

Legolas s’e’ fatto il bagno nella sua fontanella.
Si e’ messo nei casini. Ha. Ha. Grosso deficiente elfico.
Sono sicuro che sta perdendo capelli. E poi ha un brufolo sul naso!

Aragorn ha suggerito che ci facessimo un bagno pure noi. Ho capito appena in tempo che non intendeva “assieme”.

Stupido Aragorn.

Giorno 33 :

Frodo sta diventando strano riguardo l’Anello. Non mi guarda neppure piu’.
Devo ammettere che abbiamo bisticciato un po’ quando ho cercato di dargli un’ occhiata da vicino.
Siamo rotolati a terra assieme finche’ non e’ diventato invisibile.
Ho resistito al desiderio di coccolarlo (facilitato dal fatto che mi ha dato un pugno).

Aragorn sara’ geloso. Ha!

Giorno 35:

Ucciso dagli Orchetti.

Stupidi Orchetti.
___________________

DIARIO SEGRETO DI FRODO BAGGINS

Giorno 1:

Mi sento molto meglio, dopo un bel pisolino a casa di Elrond.

E poi, Sam mi ha fatto un favoloso bagno con la schiuma ed un grandioso massaggio alla schiena.

Oh, l’amore platonico e fraterno e’ stupendo.

Non son del tutto sicuro del perche’ insistesse a succhiarmi gli alluci, ma credo che abbia a che fare con la medicina elfica.

Giorno 3:

Ho acconsentito a portare l’Anello a Mordor. Pensandoci a posteriori pessima mossa, probabilmente.

Giorno 4:

Aragorn e Boromir han litigato su chi dovesse portarmi a spalla sul Caradhras.
Aragorn ha infilato Boromir in un cumulo di neve. Boromir ha morso Aragorn sull’orecchio.
L’anello deve influenzarli piu’ seriamente di quanto credessi.

Giorno 6:

Svegliandomi mi son trovato Aragorn sopra, che giocherellava coi bottoni della mia giacca.

Dev’esser tentato dall’Anello. Maledetto il suo richiamo di Sirena.

Bah, tanto Sam lo uccidera’ se solo tenta qualcosa.

Giorno 10:

Oggi Legolas ha cominciato a darmi colpetti sull’interno coscia col suo arco.

Sono rimasto allibito. Non credevo che anche lui bramasse l’Anello.

Dev’essere davvero un oggetto dal potere terribile.

Giorno 11:

Gandalf mi ha mostrato gli strani trucchetti che sa fare. Pare che i puntuti cappelli dei Maghi non siano li’ solo per bello.

Mi chiedo se l’anello non stia influenzando anche lui, o se semplicemente non sia un tipo un po’ peculiare.

Giorno 24 :

Finalmente sono riposato.
Nelle Miniere era così scuro che Aragorn non riusciva a trovarmi per darmi pizzicotti, come ha fatto sempre ultimamente.
Whew.

Gandalf e’ caduto nell’ombra. E’ stato un peccato veder svanire il suo cappello a punta.

Giorno 27 :

Lothlorien e’ cosi’ graziosa. Ed anche Galadriel.
Le ho offerto l’Unico Anello, ma lei lo ha rifiutato dicendo “No, e’ ben altro ch’io desidero da te, Frodo Baggins” e cercando di far scivolare i piedi nei miei pantaloni.
Le ho regalato il mio paio di pantaloni di riserva, visto che le piacevano tanto.
Dev’esserci una sorta di penuria di braghe a Lothlorien.

Giorno 30 :

Navigato tutto il giorno in barca. Che stancata.
Merry e Pipino si son offerti di farmi un massaggio di gruppo. E’ bello avere amici tanto premurosi.
Sono contento che l’Anello non li tenti.
Sebbene peraltro non avessi bisogno di esser massaggiato con insistenza sulla schiena ed in altre parti del corpo.

Pipino si ricorda che siamo cugini, sicuro?

Sicuro?

Giorno 33 :

Boromir ha cercato di prendere l’Anello.
Non ne sono certo, ma mi e’ sembrato che volesse anche coccolarmi.
E’ una cosa snervante, quel tipo e’ cosi’ enorme.

Giorno 36 :

Tutti mi stanno attaccati. Non lo sopporto piu’. Via, verso Mordor.

E’ venuto anche Sam. Bella cosa, cosi’ potro’ farmi fare altri di quei fraterni e platonici massaggi in cui e’ tanto bravo.

Mi spiace lasciare il resto della Compagnia, soprattutto perche’ spesso mi accarezzava l’idea di flirtare con Gimli.
Quelle rozze treccione ed il suo elmetto erano talmente sexy.

Ah, tanto non gli sarei mai piaciuto, comunque.

______________

DIARIO SEGRETO DI SAMVISE GAMGEE

Giorno 1:

Il sig. Frodo è stato pugnalato dalla lama Morgul. Oh no! Pipino ha pianto.
Ho detto a Pipino che il sig. Frodo e’ di gran lunga troppo attraente per morire cosi’.

Lo ho detto ad alta voce?

Giorno 3:

Ho seguito il sig. Frodo a Rivendell dove gli Elfi lo cureranno.
Gandalf mi ha detto di spogliare dei vestiti sporchi il povero sig. Frodo, ancora privo di conoscenza.
Lo ho svestito e gli ho fatto un bel bagno. Poi un altro bagno. E un altro ancora.
Gandalf mi ha detto “Sei bagni sono piu’ che sufficienti, Samvise Gamgee”.

Quel vecchio bacucco impolverato probabilmente non si e’ fatto piu’ un bagno dalla Seconda Era.

Giorno 4:

Mi chiedo se sia il caso di fare un altro bagno al sig. Frodo.

Giorno 5:

Il bagnoschiuma elfico e’ ottimo e fa tante bolle colorate.

Gandalf non pare divertirsi in proposito.

broncio

Giorno 6:

Il sig. Frodo e’ sveglio! Sta bene, anche se sembra preoccupato perche’ ha i polpastrelli tutti raggrinziti.

Meglio che non gli dica dei bagni.

Giorno 7:

Mi sono intrufolato nel Consiglio di Elrond. Frodo s’è offerto di portare l’Anello a Mordor.

Il sig. Frodo e’ cosi’ coraggioso, piacente, alto e meraviglioso!

Okay, forse non è poi tanto alto.

Giorno 8:

Sulla via per Mordor. Gli altri membri della Compagnia sono davvero ambigui secondo me, se proprio volete saperlo.

Soprattutto Boromir: “Insegnare a Merry e Pipino come tirar di spada” mia zia Lobelia!

E’ palesemente un pervertito hobbifilo che ama rotolarsi attorno con piccoli uomini in braghe corte.

Giorno 9:

Aragorn e’ pervertito tanto quanto Boromir. Sta adocchiando apertamente il sig. Frodo. Se prova qualcosa, lo uccido!

Giorno 10:

Scurissime, le miniere di Moria. Ho dato piattonate con la spada ad Aragorn ogni volta che cercava di pizzicare il sig. Frodo nell’oscurita’.

Gandalf e’ caduto in un pozzo senza fondo. Il sig. Frodo ha detto, piu’ tardi, qualcosa riguardo il suo cappellone puntuto;
ma non ho capito, dato che sono un innocente giovane Hobbit della contea, non versato nelle cose mondane.

Pipino dice che Legolas se la fa con Gimli.

Ick.

Giorno 15:

Lothlorien e’ davvero graziosa. La dama elfica bionda ci sta decisamente provando con il povero sig. Frodo, da ogni parte.
Pipino e’ d’accordo. Ho detto a Pipino che la differenza d’altezza la renderebbe una storia impossibile.
Pipino ha detto che Frodo potrebbe usare i trampoli.

Io odio Pipino.

Giorno 22:

Lasciamo Lothlorien. Bye-bye, avida dama elfica.

Non so bene dove andiamo, ma e’ di certo correlato con l’acqua, visto che ci han dato delle barche.

Non importa, fintanto che posso stare in barca col sig. Frodo.

Giorno 23:

Boromir ha finalmente dimostrato il suo perverso desiderio represso per il sig. Frodo.
E’ rimasto a secco, ovviamente (hurrah!) ma non prima di fare una scenata a suo danno.
Il porco pretende di farci credere che voleva prendere l’anello per regnare sul mondo ed abbattere il Male, ma tutti noi sappiamo che e’ una gran balla.

Giorno 24:

Boromir e’ stato ucciso dagli Orchetti. Sapevo che anche loro servono a qualcosa.

Frodo va verso Mordor. Portandomi con se’, hurrah!
Il sig. Frodo ha bisogno di esser tirato su di morale, sembra inspiegabilmente triste nel dover dire addio a Gimli; inoltre e’ depresso.
Dice che oramai e’ certo di dover morire, vergine, nelle desolate devastazioni del reame del Signore Oscuro.

Lo vedremo.

______________

..to be continued ..

Nov 21, 2010 - Aylwyn    No Comments

Non mi interessa

“Non mi interessa cosa fai per vivere,
voglio sapere per cosa sospiri,
e se rischi il tutto per trovare i sogni del tuo cuore.

Non mi interessa quanti anni hai,
voglio sapere se ancora vuoi rischiare di sembrare stupido per l’amore,
per i sogni, per l’avventura di essere vivo.

Non voglio sapere che pianeti minacciano la tua luna,
voglio sapere se hai toccato il centro del tuo dolore,
se sei rimasto aperto dopo i tradimenti della vita,
o se ti sei rinchiuso per paura del dolore futuro.
Voglio sapere se puoi sederti con il dolore,
il mio o il tuo;
se puoi ballare pazzamente
e lasciare l’estasi riempirti fino alla punta delle dita senza prevenirci di cautela,
di essere realisti, o di ricordarci le limitazioni degli esseri umani.

Non voglio sapere se la storia che mi stai raccontando sia vera.
Voglio sapere se sei capace di deludere un altro per essere autentico a te stesso,
se puoi subire l’accusa di un tradimento e, non tradire la tua anima.
Voglio sapere se sei fedele e quindi di fiducia.
Voglio sapere se sai vedere la bellezza anche quando non è bella tutti i giorni
se sei capace di far sorgere la tua vita con la tua sola presenza.

Voglio sapere se puoi vivere con il fracasso, tuo o mio,
e continuare a gridare all’argento di una luna piena: SI!

Non mi interessa sapere dove abiti o quanti soldi hai,
mi interessa se ti puoi alzare dopo una notte di dolore, triste o spaccato in due,
e fare quel che si deve fare per i bambini.
Non mi interessa chi sei, o come hai fatto per arrivare qui,
voglio sapere se sapresti restare in mezzo al fuoco con me, e non retrocedere.
Non voglio sapere cosa hai studiato, o con chi o dove,
voglio sapere cosa ti sostiene dentro, quando tutto il resto non l’ha fatto.
Voglio sapere se sai stare da solo con te stesso,
e se veramente ti piace la compagnia che hai nei momenti vuoti. ”

 

Nov 1, 2010 - Feste    3 Comments

Samhain

Ce l’ho fatta! Dopo 2 settimane non-stop nel preparare salse, impasti e decorazioni, la cena di Samhain è stata un successone!

Nove invitati strafogati di cibo e mille zucche dai faccioni simpatici a rallegrare un po’ gli animi di tutti.

Casa mia ieri sera aveva un look totalmente nuovo e delizioso.

Il menù al 100% zuccoso che mi ha richiesto ben due giorni di guerriglie ai fornelli ha fortunatamente soddisfatto tutti i palati, inaspettatamente anche quelli più “sofisticati“. Peccato solo per il tempo “da lupi”. Alle 3 di questa mattina infatti, le zuccone sparpagliate per il giardino erano completamente ricoperte di chiocciole. Sicuramente una serataccia per loro (e una mattinataccia per me che l’ho passata a staccarle e liberarle in campagna.. ).

DSCN1593.JPG         DSCN1591.JPG                         DSCN1576.JPG                            DSCN1619.JPG                             DSCN1589.JPG

DSCN1583.JPGDSCN1596.JPG

DSCN1584.JPG
DSCN1600.JPG
Devo ammetterlo, è sempre un po’ triste dover mescolare le proprie tradizioni e credenze con l’immagine importata della festa che si vuol celebrare; solamente per non sollevare polemiche, sguardi inquisitori, commenti inopportuni o pregiudizi da parte delle persone che non conoscono il significato che attribuisci a quel momento. Fortunatamente però quest’anno tra gli eretici invitati c’è stato anche chi, avendo una vaga idea delle mie credenze, ha pensato di farsi una piccola cultura in merito. Sicuramente non in modo approfondito ma perlomeno a sufficienza per farmi gli auguri per il nuovo inizio. Sussurrati ed inaspettati, sono stati una gioia enorme ed impagabile!

Ma tornando al dunque, ecco qui di seguito il menù di questo capodanno colorato! (Non vedevo l’ora di postare le fotine!!)

Antipasto di spiedini di mozzarelle-ciliegia ed olive nere (molto decoratinosi … anche se le foto “finali” adagiate nel “sangue” ho dimenticato di farle … ) più crema di zucca e ginger servita con “crostini” di zucca fritta.

DSCN1594.JPGDSCN1611.JPG

Primo di caramelle di pasta al cacao e ripieno di zucca servite con tris colorato di salse: vaniglia e zafferano, crema di castagne, mousse di rape trifolate.

DSCN1601.JPGDSCN1561.JPGDSCN1562.JPGDSCN1557.JPG

Secondo di carne di maiale rosolata su mix di spezie (rosmarino, pepe, maggiorana ed un pizzico di noce moscata), per poi essere adagiata su un letto di polpa di zucca salata e addensata con la besciamella.

DSCN1602.JPG

In ultimo bis di dolci.

Tiramisù di zucca, molto stregoso:

DSCN1554.JPG

Prima, con formina ritagliata nel cartoncino.

DSCN1555.JPG

E dopo. Risultato finale dopo spolverata di cacao amaro.

E ciambella di cioccolato e zucca, da servire con fiocchi di panna montata.DSCN1563.JPGDSCN1615.JPG

Peccato solo che una delle due opere non fosse proprio ad arte … il ciambellotto si è letteralmente spiaccicato nell’estrarlo dalla pentola..

Prima lezione appresa in questi ultimi giorni dell’anno: pay attention, la zucca si spappola facilmente. Ergo: mettere da parte la pentola “con il buco” e passare sempre e solo dal forno!!!

Nessuna tragedia comunque. Una delle invitate infatti, che come da copione non ama presentarsi a mani vuote, ha pensato di aiutarci nell‘ingrasso aggiungendo al carrello dolci un’ennesima e tra l’altro deliziosa(!!) leccornia, fatta con le sue manine sante.

In conclusione, delle 3 torte ce ne siamo pappate solamente due (l’altra mi vergognavo un po’ a servirla..). Ma dato che niente si butta, ho pensato chiaramente di dargli fondo questa mattina! Ottimissima con il caffè!!

Insomma, tutto per il meglio, sebbene oggi il “riporre le ragnatele” mi abbia bruciato 2 ore di esistenza. Dopo tanta fatica è sempre un piccolo trauma togliere gli addobbi.

Felice Samhain a tutti. Pronti per un altro giro di ruota?

Set 17, 2010 - Aylwyn    2 Comments

Càpita..

 

Il mondo è strano, un po’ quanto i suoi abitanti.

E quando non sai come decifrarlo capita che un po’ di quei famosi “5 minuti” si ripresentino malefici per svariate volte nelle tue giornate.

Forse non sono ancora pronta per l’inverno.. Non sono pronta se questo vuol dire lasciarsi alle spalle il calore del sole e la libertà di un paio di sandali comodi.

E poi il mio bambino sta di nuovo male.

È capitato. Perché succede così, succede che le cose capitino. Quindi è capitato e ora sta proprio male. E io non ero pronta. Non ero pronta a trovarmi di nuovo con l’acqua alla gola, con il fiato corto la sera, con l’ansia di svegliarmi e non trovarlo, con poco tempo da dedicargli.

E se questo non bastasse doveva capitare che assieme a lui anche mia madre stesse male. Perché si sa che le cose accadono in sincronia e vanno sempre a posarsi dalla stessa parte della bilancia. Se ci fosse più parvenza d’equilibrio forse il mondo non sembrerebbe poi tanto strano, no?

E così ho sempre meno tempo. Meno tempo per me, meno tempo per organizzare la partenza, meno tempo per sistemare quello che deve essere sistemato e soprattutto meno tempo per debellare i sempre più pressanti pensieri pessimi che si annidano da ogni parte.

Insomma, parto lunedì con un solo paio di jeans e mi sento più che stupida nel preoccuparmene proprio oggi, mentre mia madre si lascia sbucazzare da medici maniscalchi e il mio bambino si consuma lentamente attaccato ad una flebo.

Eppure parto e guarda caso no, non mi sento pronta. A lasciar che le cose accadano mentre io non sono presente per poterle fissare con sguardo talmente minaccioso da farle retrocedere. Perché ebbene sì, lo sguardo cattivo a volte mi riesce alla perfezione.

Se non bastasse il calendario fra pochi giorni segnerà Mabon. Quasi tempo di secondo raccolto; momento di equilibrio e d’abbondanza dicono.. sebbene il nero dell’inverno sia ormai all’orizzonte pronto a ricoprire tutto ciò che raggiunge..

No, credo di non essere pronta nemmeno per Mabon.. Festeggiarlo a Las Vegas poi sembra quasi un insulto.. Non so nemmeno se ci sia un Inverno nel deserto. Un inverno che possa essere definito tale.

Non lo so, non mi serve il raccolto ora, non sono pronta per tirare le somme..

Datemi qualche pacchetto di fruitjoys, ci penso quando ritorno.

Ago 25, 2010 - Aylwyn    2 Comments

Vacanze

Sono in ritardo. Un po’ con tutto. In ritardo con l’aggiornamento del blog, in ritardo per organizzare le vacanze, per prenotare il ristorante di stasera (tutto pieno signorina, tutto pieno già da tre giorni..), in ritardo nel comprare l’occorrente per le imminenti fiere all’estero, addirittura in ritardo nel pagare le bollette.. Ecco spiegata l’ “insolita” impossibilità di collegarsi ad internet subentrata nelle ultime 2 settimane …. Ci saranno problemi di ricezione, si sarà rotto il modem, i ragni avranno traslocato tra i fili … eh no cara la miamammasantissima, “credo sia una questione amministrativa” blatera l’impertinente centralinista, saccente lei, perché dotata di connessione.. “Amministrativa?? Nossignore!” balbetto con scarsa convinzione aggrappandomi alla sedia nel tentativo di reprimere uno scatto d’ira e sconforto subentrato dopo le 15 ore non stop in ufficio. E invece no … aveva sentenziato bene la Janine-di-noi-altri.. Era scaduta tipo da giugno …e che sarà mai..

Insomma, in questi giorni ne ho combinate di ogni; fughe notturne, spese folli su bol, saccheggio di peperoni nell’orticello del vecchietto a cui lascio in prestito un “fazzoletto di terra”, catalogazione ed archiviazione di decine di desideri gentilmente presi in carica dalle stelline del 10 Agosto, vittoriosa ma complicata lotta per svuotare casa dall’acqua colata dal soffitto nell’ultimo giorno di burrasca estiva, fino ai 45 vasetti di marmellata di susine e 10 di fichi.. Ho ufficialmente salvato il paese dalla carenza di zuccheri; non c’è vicino che nell’ incrociarmi per strada non cerchi di esorcizzarmi, ruotando gli occhi terrorizzato dalla possibilità che abbia con me un altro set di vasetti in regalo.. perchè io mangio solo quella di fragole..

Ho addirittura scoperto che trasmettono Sailor Moon alle 5 del pomeriggio! Appuntamento imperdibile in questi ultimi giorni di nullafacenza.

E con tutto questo gran da fare mi sono praticamente scordata di tutto il resto, bollette comprese purtroppo.

Sono ufficialmente vacanze sensazionali…

Ieri sera luna stupenda, talmente tanta luce da sembrar quasi l’alba. Campagna argentata, cielo limpido, sottofondo di grilli e cicale, gatti appollaiati sulle aiuole intenti a prender la tintarella e far luccicare i loro enormi occhioni gialli. Serata perfetta per ricaricare monili e pietruzzole varie. Ne ho approfittato per “ripulire” anche casa, sia mai che il fantasmino dispettoso decida finalmente di cambiare aria e farsi una vita tutta sua.

Volevo postare qualcosa in merito a quest’ultima luna ma ehm, sono in ritardo … l’avevo già detto?

Farò il possibile per rifarmi nei prossimi giorni prima di partire per la Germania.

Ma comunque … voglio Topolino gigante!!

popolino giga.jpg

 

Lug 13, 2010 - Delirio    2 Comments

Eh..

 

Raggiungi il moscone nella scala evolutiva!!!
 
Smettila di chiederti: Se passa la luce, perchè non ci passo io?
 
Con il metodo ideato da Mario Cemento, continuerai a sbattere contro quel vetro senza porti troppe domande!!!
mosca.jpg
Giu 20, 2010 - Aylwyn    4 Comments

Aria di Trasferta

Devo fare le valigie … lo dico da 2 giorni ma non ho il coraggio di cominciare.. Perché fare le valigie è psicologicamente immergersi nell’idea di partire e io sinceramente ho zero voglia di farlo.

Il tempo di questi giorni inoltre non aiuta. Avvicinarsi all’estate con un clima d’autunno è un ottimo deterrente allo sviluppo di nuove idee.

In più c’è l’Italia che gioca tra meno di 2 ore. Mood da tifosa, piuttosto che da trasfertista; non posso mettermi alla ricerca di dentifricio e calzini quando la ciurma si riunisce a sbandierare.

E chi festeggia Litha per me? Mi raccogliete le erbette dal giardino? Perché dai è assurdo passare mesi a curarle per poi essere lontani da casa proprio al momento di raccoglierle! E poi mi perdo tutte le fate quest’anno, ecco perché non ho voglia di partire..

Va bene, va bene, prima tappa: tricolore a Treviso. Posso farcela, solo 10 giorni.

Nel frattempo vi lascio gli auguri per domani e, se non avete un cavolo da fare, passate a trovarmi, vi allungo gli ingressi gratuiti.

LITHA2.JPG