VerdanaVerdana
Ott 29, 2012 - Aylwyn    2 Comments

In attesa del riposo..

Un brivido su un foglio di petali.. in attesa di Samhain, della nebbia sulle campagne..

Non è un messaggio d’aiuto, non è un grido di rabbia. Sono parole vuote e silenziose, come la terra umida che piano socchiude gli occhi e lascia gli uomini a calpestarla, incurante, in attesa del sonno.

Aspetto coperte di pile morbide a scaldare i fardelli sulle spalle. Lasciando il respiro farsi lento, come una nota che sfuma dalle corde.

Non c’è rancore, non c’è più lacrima, solo uno sguardo che vaga qui attorno, sfocato, appannato, senza orizzonti di verde.

Sono servite troppe guerre dichiarate tra lumi e profumi prima di arrivare qui. Una danza di passi incantati tra i fiori della primavera e la pienezza dell’estate. Ma nel buio che sopraggiunge, il freddo obbliga alla resa, perchè si culla nell’aria, come sotto la pelle.

Se mancano cavalieri, quale dama si veste di azzurro velluto è dona il suo pegno? Se gli occhi dell’uomo non brillano, quale conchiglia apre le sue difese alla luminosità delle sue perle?

Arriva la notte, e le figlie della Dama seguono le sue leggi. Intessono foglie in coperte per l’inverno, nascondono i sogni nei cuscini della primavera. Mescolano profumi, speranze e lezioni in inebrianti sieri che assopiscono le membra.

E tutto tace, nei passi cotonati dell’incedere delle ombre. Come in attesa del riposo.. conservando sorrisi nei vasi delle azalee.

In attesa del riposo..ultima modifica: 2012-10-29T12:05:00+00:00da aylwyn-opalmyst
Reposta per primo quest’articolo

2 Commenti

  • A una vera strega basta il mantello della notte e la luce delle stelle per danzare. Non sono i fiori che conquistano il cuore, ma le radici che sanno far bollire d’amore! : )))

  • “La strega fece un profondo inchino, se non proprio profondo.. accettabile.
    Eccoti la ranocchia, caro principe, ma tieni ben chiusi gli occhi mentre la baci, altrimenti l’incantesimo fallisce”

Lascia un commento